Valerio Scanu offeso, i miei avversari sono stati ipocriti

Ospite a Domenica In insieme a Serena Rossi e ad Alessandro Greco, Valerio Scanu, è apparso sorridente e disponibile parlando con entusiasmo della sua esperienza Tale e quale show 4, la trasmissione di Rai 1 basata sul gioco delle imitazioni.

In realtà solo pochi giorni fa Scanu, secondo classificato dietro alla Rossi, non ha nascosto la cocente delusione per non essere riuscito a conquistare la vittoria.

Mi è dispiaciuto arrivare secondo, inutile girarci intorno. Ho sempre rispettato il loro giudizio. Spesso però hanno fatto del buonismo davanti a esibizioni incommentabili e improponibili, invece nell’ultima puntata con me questo buonismo non c’è stato.

Insomma la frecciatina nei confronti della giuria non è certo mancata anche perché secondo Scanu la valutazione dei giurati non è stata oggettiva nell’ultima puntata.

Mi è dispiaciuto, non tanto perché non abbia vinto ma perché la giuria ha aspettato l’ultima puntata per affossarmi, mentre avrebbe potuto farlo benissimo con altri cantanti che ho imitato, non di certo con la Vanoni. Nelle puntate precedenti i giudici mi avevano sempre mantenuto nelle posizioni alte della classifica. Tranne una volta settimo, sono sempre stato primo, secondo o terzo. Avevo una media alta e non credo che la Vanoni meritasse la terzultima posizione. Non mi sono espresso durante la puntata perché volevo risentirmi per darmi un giudizio: ora posso affermare che non ero da prima posizione ma nemmeno da terzultima.

Insomma pare che Valerio Scanu abbia impiegato del tempo per risentire la sua esibizione e per darsi un giudizio a cuore aperto. E le sue impressioni sono state ben diverse rispetto a quelle della giuria. Il cantante non nasconde di essersi sentito preso in giro soprattutto dai suoi colleghi-avversari.

IL PADRE DI EMMA MARRONE CONTRO VALERIO SCANU, È UN FALSO

Durante le prove mi dicevano sempre “sei identico” e poi mai nessuno, tolta Raffaella, che mi votasse. Infine, la beffa: al termine della finale, più di un avversario mi ha detto: “Avresti meritato di vincere”. Ma dai, ma per favore! Non mi hai votato e poi mi dici questa cosa? Ma dai, ma almeno stai zitto.

Se solo fino a poche settimane fa Valerio Scanu diceva di essere estremamente soddisfatto per aver dimostrato di non essere la persona un po’ spigolosa che tutti, o quasi credevano, è anche vero che adesso è tornato a non avere peli sulla lingua.

Lascia un commento