Lucarelli, offese su Fb per i commenti su minori tifosi della Juve

di Gianni Puglisi 81 views0

L’articolo di Selvaggia Lucarelli sui bambini tifosi della Juventus ha ricevuto forti critiche: a mostrarsi in disaccordo con la blogger-giornalista tutti coloro che hanno giudicato eccessiva la decisione presa nei confronti della società bianconera che dovrà sborsare 5mila euro per le parole pronunciate proprio dai baby tifosi che, nella gara contro l’Udinese, affollavano la curva squalificata.

Solo che c’è stato chi ha commentato l’articolo della Lucarelli con toni tutto sommato pacati, e chi invece è partito all’attacco offendola gratuitamente. In particolare la categoria femminile si è “distinta” in questo senso, dimostrando ancora una volta di come la volgarità non sia solo caratteristica prettamente maschile. La definizione data dalla Lucarelli ai bambini tifosi della Juventus (che sono stati descritti come “piccoli buzzurri“) ha scatenato la reazione “violenta” (a livello verbale, si intende) di moltissime persone.

E Selvaggia Lucarelli come ha risposto alle offese arrivatele su facebook? Con la sua solita ficcante ironia. In particolare la blogger riprende un commento di una ragazza poco più che ventenne e lo pubblica sul suo profilo facebook con tanto di nome, cognome e foto bene in vista. Chiaramente la blogger aggiunge anche due righe, giusto per fare capire bene la questione. “Tra i tanti messaggi di tifosi che oggi hanno voluto esprimere il loro moderato dissenso riguardo il mio articolo sui bambini buzzurri, ne segnalo uno dei tanti, tantissimi ricevuti oggi e rappresentativo di quel tifo sano a cui si ispirano i cori dei bambini allo stadio. Lei è Alessia Martini, 23 anni, praticante avvocato. Brava. Una che la legge la conosce molto bene, tra l’altro. Deve aver saltato qualche capitolo del codice penale, ma vabbè“.

Per Selvaggia Lucarelli la vita sui social network non è mai stata in realtà troppo tranquilla perché spesso e volentieri la blogger è stata presa di mira da personaggi poco educati che non trovano altro modo che offendere, per spiegare il loro differente punto di vista. La Lucarelli, però, dimostra di cavrsela sempre piuttosto bene. Brava!

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>