Italia eliminata ai Mondiali, dalla Lucarelli a Milly Carlucci, ecco i commenti dei Vip sui social

di Eleonora Costa 145 views2

L’avventura dell’Italia ai Mondiali in Brasile è già terminata: la sconfitta contro l’Uruguay, la seconda nel gironcino dopo quella con la Costa Rica di quattro giorni fa, ha rispedito a casa gli azzurri di Cesare Prandelli che si è dimesso dopo poco, annunciandolo in conferenza stampa. Ma come hanno commentato i Vip l’eliminazione dell’Italia ai Mondiali in Brasile?

Selvaggia Lucarelli è partita con la solita ironia che sempre la contraddistingue: “Dai che dopodomani state tutti a Formentera a giocare a racchettoni con le veline. #ItaliaUruguay“, scrive su Facebook e poi su Twitter, dopo il morso di Suarez a Chiellini, rincara la dose: “Oh, finalmete si rivedono maschi etero in giro per strada dopo le 18. #ItaliaUruguay“.

Sul morso di Suarez interviene anche la popolare conduttrice Rai Milly Carlucci, che definisce l’attaccante del Liverpool e dell’Uruguay un cannibale. Adesso che l’Italia è eliminata dai Mondiali in Brasile, Antonella Clerici tifa Belgio per motivi familiari (il suo compagno è appunto belga) e fa sapere di essere concore con quanto detto da Gigi Buffon nel dopo partita: “Buffon grande parla chiaro. In tutti i campi i giovani devono imparare a tirare la carretta e non sentirsi subito arrivati“.

E adesso che l’Italia è anticipatamente fuori dai giochi, anche lo showman Fiorello sa già per chi tifare: il siciliano annuncia su Twitter di tifare per il Brasile e riceve tempo due secondi la risposta dell’amica Ana Laura Ribas, brasiliana, che lo invita a ritirare quanto detto perché sa troppo di gufata.

Photo Credits | Facebook

Commenti (2)

  1. Ma cosa ci sarebbe da commentare? Non riuscite proprio a dedurlo da soli? E’ il meritato risultato di una squadra che ha esibito un gioco di una “mollezza” ed indolenza che non è paragonabile nemmeno a quella di una squadretta di dilettanti; una squadra che è formata da un C.T. e giocatori professionisti (professionisti poi…) il cui unico obiettivo e quello di apparire splendidi in spot pubblicitari dai compensi milionari; giocatori dove il più istruito si è comprato il diploma alla scuola radio elettra e quando parla non riesce nemmeno a coniugare un verbo (dimostrato da un’infinità di interviste). Giocatori e C.T. che innescano il meccanismo della “sceneggiata” delle dimissioni e dei “gran discorsi di auto commiserazione” che percepiscono compensi stratosferici che MAI e poi MAI restituiranno a seguito della vomitevole figura che hanno fatto. Ma sopratutto, (e quì viene il bello) è una squadra che rappresenta PERFETTAMENTE una nazione che non fa altro che prendere a calci nelle palle i propri cittadini vessandoli e sfiancandoli di tasse, imposte, tributi e tangenti di ogni tipo, fondata sui clan, le famiglie, l’appoggio incondizionato alla casta dei bilderberg, il disastro sfiancante burocratico, l’inefficienza tecnologica, il dissesto idrogeologico, l’obsolescenza delle infrastrutture, la criminalità organizzata collusa nello stato, la concussione, la truffa politica e pagliacciate annesse e connesse come questi referendum che faranno la fine della famosa legge sul finanziamento pubblico dei partiti o il caso Mose di Venezia (già finiti nel dimenticatoio), il non mantenere mai la parola data, l’abbandono e la totale inefficienza delle forze dell’ordine, l’evasione fiscale perpetrata esclusivamente dai ben camuffati miliardari, il banditismo in ogni settore pubblico e privato, il ricatto, l’estorsione, la ritorsione attuata contro chi, come me, esprime il proprio disgusto per la propria nazione, il pettegolezzo, la distruzione della scuola pubblica in ogni sua forma, l’abbandono e il totale degrado dei nostri beni culturali, l’ingessatura del mondo del lavoro, il precariato straccione, il favoritismo e le agevolazioni in tutti i sensi (casa, sovvenzioni economiche, aiuti in genere) agli immigrati discriminando i cittadini italiani, un sindacato venduto ed ipocrita, dei partiti (da sinistra a destra) impresentabili, vecchi, logori, pagliacci, bugiardi, opportunisti e ipocriti, un nepotismo sfrenato in ogni settore pubblico e privato, l’avvelenamento delle nostre terre a causa dei rifiuti di ogni genere lasciati in gestione alla malavita organizzata, dei ‘virtuosi paladini della rettitudine’ e ‘saccenti’ dai grandi discorsi contro quanto da me quì affermato.
    E voi che pensate solo che la colpa sia di “tizio” giocatore o “caio” allenatore…….ma fate un favore a voi stessi per una volta e aprite gli occhi. E’ stato studiato “ad och” per tutti voi il calcio italiota, immagine sputata ‘dell’orgoglio’ di una nazione prontissima ad interessarsi ai propri cittadini solo quando deve accaparrarsi voti o utilizzare il suo strumento di ‘caccia’ per eccellenza: EQUITALIA. Se vi sentite rappresentati per quanto sopra, beh…liberissimi di farlo. Io ne sono fuori.
    Senza polemica ma con seria preoccupazione.

  2. Ma cosa ci sarebbe da commentare? Non riuscite proprio a dedurlo da soli? E’ il meritato risultato di una squadra che ha sfoggiato un gioco di una mollezza ed indolenza che non è equiparabile nemmeno ad una squadra di calcio dilettantistica; un squadra formata da C.T. e giocatori professionisti (professionisti poi…) il cui unico obiettivo e quello di apparire splendidi in spot pubblicitari dai compensi milionari; una squadra di giocatori dove il più istruito si è comprato il diploma alla scuola radio elettra e quando parla non riesce nemmeno a coniugare un verbo (dimostrato da un’infinità di interviste). Giocatori e C.T. che innescano il meccanismo della “sceneggiata” delle dimissioni, delle “lacrimucce” di dispiacere e disperazione e dei “gran discorsi di auto commiserazione” e che percepiscono compensi stratosferici che MAI e poi MAI restituiranno a seguito della vomitevole figura di merda che hanno fatto. Ma sopratutto, (e quì viene il bello) è una squadra che rappresenta IN PIENO una nazione che non fa altro che prendere a calci nelle palle i propri cittadini vessandoli e sfiancandoli di tasse, imposte, tributi e tangenti di ogni tipo, fondata sui clan, le famiglie, l’appoggio incondizionato alla casta dei bilderberg, il disastro sfiancante burocratico, l’inefficienza tecnologica, il dissesto idrogeologico, l’obsolescenza delle infrastrutture, la criminalità organizzata collusa nello stato, la concussione, la truffa politica e pagliacciate annesse e connesse come questi referendum che faranno la fine della famosa legge sul finanziamento pubblico dei partiti o il caso Mose di Venezia (già finiti nel dimenticatoio), il non mantenere mai la parola data, l’abbandono e la totale inefficienza delle forze dell’ordine, l’evasione fiscale perpetrata esclusivamente dai ben camuffati miliardari, il banditismo in ogni settore pubblico e privato, il ricatto, l’estorsione, la RITORSIONE attuata contro chi, come me, esprime il proprio disgusto per la propria nazione, il pettegolezzo, la distruzione della scuola pubblica in ogni sua forma, l’abbandono e il totale degrado dei nostri beni culturali, l’ingessatura del mondo del lavoro, il precariato straccione, il favoritismo e le agevolazioni in tutti i sensi (casa, sovvenzioni economiche, aiuti in genere) agli immigrati discriminando i cittadini italiani, un sindacato venduto ed ipocrita, dei partiti (da sinistra a destra) impresentabili, vecchi, logori, pagliacci, bugiardi, opportunisti e ipocriti, un nepotismo sfrenato in ogni settore pubblico e privato, l’avvelenamento delle nostre terre a causa dei rifiuti di ogni genere lasciati in gestione alla malavita organizzata, dei ‘virtuosi paladini della rettitudine’ e ‘saccenti’ dai grandi discorsi contro quanto da me quì affermato.
    E voi che pensate solo che la colpa sia di “tizio” giocatore o “caio” allenatore o tal dei tali arbitro…….ma fate un favore a voi stessi per una volta e aprite gli occhi. E’ stato studiato “ad och” per tutti voi il calcio italiota, strumento perfetto per distrarre tutti voi dai disastri per quanto sopra evidenziato, immagine sputata ‘dell’orgoglio di sta minchia’ di una nazione pronta ad interessarsi ai propri cittadini solo quando deve accaparrarsi voti o per perseguitarvi con il suo strumento di ‘caccia’ per eccellenza: EQUITALIA. Se vi sentite rappresentati dalla squadretta di questa miserabile nazione, beh…liberissimi di farlo. Io ne sono fuori.
    Senza polemica ma con seria preoccupazione.
    P.S.: il presente commento è stato già postato pari pari in decine di altri blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>