Fabrizio Corona, il sesso in carcere non mi manca

di Eleonora Costa 305 views0

Anche in carcere, Fabrizio Corona continua ad essere perennemente al centro del gossip. Certo quando era libero, il re dei paparazzi dominava molto di più la scena ma anche adesso si dà da fare. E così, dopo il libro che la scorsa settimana ha tenuto banco (per le dichiarazioni di Corona su Nina Moric e Belen) ecco che è Vanity Fair a dedicargli una bella intervista.

Fabrizio Corona parla di tutto un po’ partendo da una certezza: “Se non fossi finito in carcere avrei rischiato di morire“. Troppo al limite la vita condotta dall’ex e dei paparazzi quando era un uomo libero. Una vita fatta di estremi e d’altronde questo si è sempre saputo. Da quando è in carcere, Fabrizio Corona si trova molto cambiato:A distanza di un anno mi guardo allo specchio e mi vedo diverso – dice -, ho i capelli lunghi e ricci, la barba curata, ho perso molti denti, sono dimagrito, la mia faccia non ha più quel gonfiore chimico“.

L’ex di Belen Rodriguez afferma poi che il sesso non gli manca per niente. Lui che è sempre stato uno pieno di donne, deve avere raggiunto la pace dei sensi dietro le sbarre: “Ne ho fatto così tanto prima del mio arresto che quasi avevo la nausea – racconta a Vanity Fair -, ma quello che invece mi manca moltissimo sono le emozioni“.

Emozioni che Fabrizio Corona ha raccontato nel libro Mea culpa, nel quale ripercorre tutte le sue storie sentimentali più importanti. Quella con Nina Moric (per la quale l’ex re dei paparazzi ha solo parole dure) e quella che ha visto protagonista Belen verso la quale Corona si rivolge in modo molto più “amichevole”. Peccato però che l’argentina non abbia troppo gradito e ai microfoni di Verissimo, sabato pomeriggio, ha detto di considerare il gesto fatto dall’ex solo una manovra pubblicitaria.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>