Diletta Leotta, dopo le foto hot, i fiori d’arancio

di Fabiana Commenta

Vittima degli hacker, Diletta Leotta si è ritrovata con alcuni scatti intimi finiti in rete insieme a un breve filmato hot. A farle dimenticare la brutta avventura ci ha pensato subito il fidanzato Matteo Mammì che l’avrebbe chiesta in sposa.

diletta leotta

Insomma fiori d’arancio in vista per la sexy giornalista di Sky Sport, 25 anni e il potente fidanzato, direttore acquisizioni e produzione Sky, nonché nipote dell’ex ministro Oscar Mammì che sarebbero pronti al grande passo.

Stando alle indiscrezioni lanciate da Alberto Dandolo su Oggi, le nozze sarebbero previste per la primavera del 2017. E la coppia sta affrettando le cose.

I soliti ben informati sostengono che i due piccioncini siano già andati a convivere da alcune settimane in una lussuosa casa nel centro di Milano. Le nozze sarebbero previste per la primavera.

Riporta il giornalista fornendo ulteriori dettagli. Una notizia che arriva dopo lo scandalo dei giorni scorsi che ha travolto la procace catanese che si è ritrovata il cellulare violato e alcuni scatti intimi finiti su Dropbox. Che la giornalista sia un po’ esibizionista e che adori mettersi in mostra su Instagram è innegabile dato che regala ai suoi followers scatti su scatti deliziandoli con le sue forme.

DILETTA LEOTTA, PRIME DICHIARAZIONI DOPO LE FOTO HOT RUBATE

Di sua spontanea volontà. Ma dopo lo scandalo delle foto private hackerate ha immediatamente sporto denuncio alla Polizia Postale diramando anche una comunicazione ufficiale in merito spiegando di essere amareggiata, ma pronta a gestire la vicenda. E adesso le indiscrezioni sulle nozze non fanno altro che distogliere l’attenzione dal recente scandalo aiutandola a voltare pagina.

photo credits|instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>