Gabriel Garko, ho perso il conto delle mie amanti

di Emma 113 views0

Gabriel Garko si è immedesimato molto, forse anche troppo nel personaggio del mitico Rodolfo Valentino tanto da aver praticamente ammesso di essere uno sciupafemmine e di aver sempre avuto notevole successo con le donne. Osservando Gabriel Garko in effetti non si fa fatica a credergli, ma l’attore è entrato nei dettagli in una recente intervista pubblicata su Chi rivelando di aver addirittura perso il conto delle sue donne e delle sue amanti.

“Ho smesso di contarle da diverso tempo” ammette l’attore torinese. In realtà spiega che dovrebbero essere circa 34, tra storie d’amore e storie di solo sesso che potevano anche coincidere, oppure no. “Spesso mi sono rivisto con ex fidanzate solo per fare quello – confessa Gabriel Garko – È il sesso migliore, perché non bisogna darsi troppe spiegazioni, né prima né dopo”.

La fortuna con le donne per Gabriel Garko in realtà comincia molto tempo fa: l’attore racconta che aveva solo cinque anni quando le bambine cominciavano a chiedergli di fargli vedere le sue parti intime. Lui non si è mai tirato indietro, a patto che gli offrissero un gelato.

Insomma l’attore è in vena di confessioni hot in questo periodo anche perché è impegnato nella promozione della fiction su Rodolfo Valentino che andrà in onda da stasera su Mediaset. Diciamo anche che la fiction ha goduto di un certo richiamo ancor prima della messa in onda a causa della famigerata scena di nudo di Garko che appare completamente nudo per qualche secondo. Mediaset avrebbe voluto tagliare e di fatto censurare la scena, ma il regista ha fatto sentire le sue ragioni. Stando alle ultime indiscrezioni la scena dovrebbe essere stata mantenuta, ma con qualche piccolo accorgimento per rendere meno evidente il nudo.

GABRIEL GARKO, IL MIO NUDO INTEGRALE NON ERA GRATUITO

La scandalosa scena poi è stata difesa da Gabriel Garko che ha sempre spiegato che non si è trattato di una scena di nudo gratuita, ma di una scena del tutto contestuale al cambiamento che stava vivendo il suo personaggio nel diventare Rodolfo Valentino, il mito. Staremo a vedere.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>