Kasia Smutniak furiosa con Visto, mio figlio non si chiamerà Pietro

di Ma.Ma. 95 views0

Il settimanale Visto esce con una copertina dedicata a Kasia Smutniak incinta e lascia intendere che il bambino che l’attrice polacca porta in grembo si chiamerà Pietro, in memoria del compagno dell’attrice, morto tragicamente in un incidente con il paracadute nel giugno del 2010.

Tutti si ricorderanno di Pietro Taricone, infatti, e di quella morte tragica. Ma Kasia Smutniak interviene per smentire la notizia che lei stessa giudica di cattivo gusto perché va a giocare sul dolore di alcune persone. Al sito del settimanale Oggi, l’attrice smentisce di essere incinta di un maschio e soprattutto si definisce disgustata dalle voci messe in giro secondo cui chiamerebbe suo figlio Pietro.

KASIA SMUTNIAK INCINTA E IL BIMBO SI CHIAMERÀ PIETRO, SECONDO VISTO

Smentisco nel modo più assoluto che mio figlio si chiamerà Pietro anche perché finora non ho mai detto che sarà un maschio. Non è vero neanche che le persone intorno a me starebbero insistendo per farmi scegliere quel nome per la creatura che porto in grembo, qualora fosse maschio“.

KASIA SMUTNIAK A CUORE APERTO: MI MANCA PIETRO TARICONE

Kasia Smutniak si definisce molto amareggiata per il fatto che siano uscite voci di questo tipo che vanno a interferire, e molto, nella sua vita privata, già stata parecchio sotto i riflettori in passato. “Mi amareggia molto questa invasione del mio privato e trovo di pessimo gusto queste insinuazioni gratuite. Far nascere un chiacchiericcio circa il nome da dare a nostro figlio è offensivo. Chi mette in giro queste falsità dovrebbe capire che comportamenti di questo genere giocano con il dolore, e a volte con la gioia, delle persone“. L’attrice chiede di essere lasciata in pace in un momento in cui, dopo tante sofferenze, vuole godersi la gioia della sua seconda maternità. E d’altronde come darle torto…

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>