Tara Gabrieletto obbligata dalla D’Urso a raccontare in tv la crisi con Cristian?

di Ma.Ma. 146 views0

La crisi tra Tara Gabrieletto e Cristian Gallella è stata spiattellata a Pomeriggio 5, programma di Barbara D’Urso che ha raccontato per filo e per segno i passaggi della rottura dei due ex protagonisti di Uomini e Donne. Ma oggi un messaggio postato dalla vicentina su Instagram scatena il gossip: che Tara Gabrieletto sia stata obbligata da Barbarella ad andare in tv?

CRISTIAN E TARA, PRIMA FOTO INSIEME DOPO LA PACE

Un fan le scrive:

Premetto che per me siete una coppia fantastica, e vi seguo da sempre… Però trovo ridicolo andare da Barbara D’Urso ogni qual volta sorge un problema fra di vo… ma un po’ di privacy? Avreste tranquillamente potuto risolvere le cose senza farle sapere al mondo intero, perché come vedi poi la gente cattiva inizia a dire cattiverie, e questo perché da sempre la vostra storia è stata di dominio pubblico! Io ti darei come consiglio quello di risolvere le cose tranquillamente soltanto voi due! Senza farle sapere al mondo intero, sennò come vedi iniziano una serie di commenti negativi..! Ciao Tara!

La risposta di Tara Gabrieletto è stata piuttosto ambigua. La vicentina ha scritto:

Purtroppo non sempre si può fare quello che si vuole quando ci sono dei contratti di mezzo… E’ questo che la gente non capisce e che ahimè scrivere tanto per fare

Ma ecco che un altro fan la critica:

Chi ci rimette sei solo tu. Non lui, tu che per stare al gioco dei contratti di cui parli, sei passata agli occhi di tutti come quella senza dignità, senza amor proprio. Quella disposta a ridursi una schiava senza identità per stare con un povero pesce che non la voleva. La gente lo capisce che avete fatto tutta quella sceneggiata per business, ed è logico che perdi di credibilità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>