Michelle Hunziker si difende dalla critiche dopo il ritorno a Striscia la notizia

di Ma.Ma. 249 views0

Il ritorno lampo di Michelle Hunziker a Striscia la notizia ha scatenato le critiche di chi ha trovato eccessivo il ritorno della svizzera al lavoro dopo appena quattro giorni dal parto. Lo scorso 10 ottobre, infatti, Michelle Hunziker ha dato alla luce la piccola Sole, nata dalla relazione con Tomaso Trussardi.

Ma invece di starsene a casa in maternità, la showgirl ha deciso di tornare subito al lavoro riprendendo il suo posto dietro il bancone di Striscia la notizia dove ha trovato Piero Chiambretti, che nel frattempo aveva preso il posto di Virginia Raffaele. Molte le critiche nei confronti della neo-mamma che ha affidato la sua difesa al Corriere della Sera. Al quotidiano, la svizzera cerca di ridimensionare quel polverone sollevato nei giorni scorsi, spiegando di essere tornata a lavorare solo perché il suo è un lavoro più leggero. Un lavoro privilegiato, insomma. “Avessi avuto un lavoro normale di quelli che ti impegna otto ore al giorno sicuramente non sarei tornata – dice la Hunziker – ma sono fortunata e Striscia la notizia mi porta via molto meno tempo“.

MICHELLE HUNZIKER ESCE DALLA CLINICA E TORNA A STRISCIA LA NOTIZIA

La svizzera racconta di uscire di casa nel pomeriggio, intorno alle 17.30, dopo avere dato la poppata alla piccola sole. Dopodiché lascia il biberon pronto per la poppata successiva delle 20. “Io arrivo in redazione verso le 18, mi prepararo, vedo i servizi, vado al doppiaggio e poi in onda. Per le 22 sono a casa“. Precisa precisa per l’altra poppata della bambina alla quale può partecipare direttamente.

Insomma nessun sacrificio per Michelle Hunziker che dice di essere stata sempre dalla parte delle donne che lavorano fin da quando era piccola (e d’altronde è diventata mamma per la prima volta giovanissima). La showgirl ribadisce che le donne hanno il diritto alla maternità e sottolinea come in Italia troppo spesso la decisione di fare un figlio sia vista come una colpa. Polemica rientrata? Speriamo…

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>