Raz Degan, per sentirmi vivo devo mettere la mia vita a rischio

di Fabiana 186 views0

Ospite di Silvia Toffanin a Verissimo, Raz Degan ha fatto un bilancio della sua vita professionale, ma soprattutto privata, rivelando di apprezzare molto di più la vita in questo momento.

Anche il modello attore israeliano, ha dovuto fare i conti con problemi di salute che l’hanno portato a vivere la vita diversamente.

Sono stato operato di ernia e per molti mesi sono stato costretto, prima a letto, poi in carrozzina. Ora apprezzo molto di più cosa significa camminare, alzarsi e sedersi.

Ha raccontato alla Toffanin. Un momento difficile che è riuscito ad affrontare solo ed esclusivamente con l’appoggio e l’affetto di tutti colori che gli sono stati vicini nel corso di questi mesi, a cominciare dalla storica compagna, Paola Barale che elogia senza mezzi termini.

Paola ha una grande nobiltà d’animo. Non cerca mai di essere diversa da quello che è. È una donna trasparente, forte, modesta e onesta e, anche se lei non lo sa, è anche molto saggia.

La coppia ormai ha una lunga relazione consolidata da molti anni a questa parte: ad unirli, la passione per i viaggi e l’avventura.

Paola mi dice sempre che, se dovessimo fare un figlio, io dovrei stare un po’ a casa. Ma io conosco i miei limiti e so che per sentirmi vivo devo viaggiare e mettere un po’ la mia vita a rischio. Quindi devo ancora fare qualche giro per il mondo prima di potermi dedicare a un figlio.

PAOLA BARALE, ECCO PERCHÈ NON HO VOLUTO FIGLI

In realtà nessuno dei due ha mai voluto figli come ha spiegato di recente anche Paola Barale che dice di essere priva di qualsiasi istinto materno, ma è anche vero che la presentatrice non ha mai nascosto di volersi sposare. Anche se Raz sembra essere decisamente contrario. Almeno fino a questo momento.

Photo Credits | FACEBOOK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>