Laura Chiatti, neo mamma sconvolta su Instagram

di Emma 2.380 views0

Diventati genitori per la seconda volta pochi giorni fa con la nascita del piccolo Pablo, Marco Bocci e Laura Chiatti avevano mostrato le loro “notti da leoni” fra biberon, salviette umidificate e pannolini.


A distanza di qualche giorno l’attrice neo mamma ha voluto condividere un altro pezzo della sua quotidianità pubblicando un nuovo scatto su Instagram.

Leggermente sconvolta

Ha scritto l’attrice, che ha appena festeggiato 34 anni, ironizzando sulla condizione della seconda maternità: capelli un po’ spettinati, volto struccato e stanco, letto in disordine, la Chiatti ha pubblicato il primo scatto del figlioletto facendosi cogliere proprio nel momento in cui lo sta allattando. Insomma stravolta sì, ma con sua enorme gioia. E se mamma Laura si mostra in versione acqua e sapone dimenticando il make up da red carpet, il volto del piccolo Pablo è naturalmente coperto in virtù della privacy. Il piccolo è nato lo scorso 8 luglio presso l’ospedale di Santa Maria della Misericordia di Perugia scatenando la gioia del padre.

È stata un’altra giornata storica della vita della mia famiglia, io e Laura siamo felicissimi.

LAURA CHIATTI E MARCO BOCCI GENITORI PER LA SECONDA VOLTA

Aveva dichiarato allo staff sanitario l’attore appena diventato papà per la seconda volta dopo la nascita di Enea, 1 anno e mezzo. E nonostante l’aria leggermente sconvolta condivisa pubblicamente come inno alla maternità, Laura Chiatti sembra non demordere. A ridosso della nascita di Pablo aveva dichiarato di non volersi fermare a quota due figli, ma di voler allargare la famiglia.

Adesso il nostro desiderio è quello di avere una bambina.

Aveva detto all’Ansa anche se forse per il terzogenito sarà meglio aspettare un po’.

photo credits|instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>