Johnny Depp e Amber Heard, i motivi del divorzio

di Fabiana 619 views0

Sembrava amore e invece era un calesse: finisce dopo 15 mesi il matrimonio fra Johnny Depp e Amber Heard.

A chiedere il divorzio è stata a giovane attrice texana, ma già volano stracci fra i due ex. Subito dopo la diffusione della notizia, tutti si sono scatenati alla ricerca dei veri motivi della separazione: se l’attrice ha parlato di “differenze incociliabili”, subito dopo si è precipitata a pubblicare degli scatti social in cui mostrava dei lividi vicino all’occhio facendo di nuovo circolare i rumors che il divo avesse la mano pesante.

A demolire l’immagine dell’attore statunitense ci si sarebbero messi d’impegno anche i tabliod inglesi secondo cui fra le cause del divorzio ci sarebbe stata una scarsa tendenza all’igiene dell’attore (anche questo dettaglio già noto), ma anche reiterati problemi di alcol e di droga.
E anche che Depp alzasse spesso il gomito, era cosa nota. A peggiorare le cose ci sarebbero state però gli orientamenti sessuali della Heard: lei, dichiaratamente bisex, aveva stretto un’amicizia fin troppo stretta con una notoa fotografa notoriamente lesbica senza dimenticare che prima di incontrare Depp, l’attrice aveva una storia in corso con una donna. Nemmeno la Heard però uscirebbe troppo bene in questo gioco al massacro: stando alle dichiarazioni dei portavoce di Depp, l’attrice punterebbe soprattutto a demolire l’immagine dell’ex marito per una veloce risoluzione del matrimonio dato che sarebbe interessata a una consistente buona uscita.

JOHNNY DEPP, LA LISTA DELLE SUE EX

Non essendo stato stipulato un accordo prematrimoniale, l’attrice mirerebbe a una buona parte dei circa 350 milioni di euro accumulati dall’attore nel corso della carriera. E la Heard vorrebbe richiedere una cifra molto alta, compresa fra i 13 e i 45 milioni di euro…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>