Temptation Island, Aurora Betti contro l’ex Gianmarco: Succhia soldi per farsi mantenere

di Ma.Ma. 188 views0

Temptation Island è cominciato da una sola settimana ma molte indiscrezioni sono già trapelata sul reality di Canale 5 che tra i suoi protagonisti vede anche Aurora Betti. La ragazza, entrata nel programma come fidanzata di Gianmarco, è uscita insieme al tentatore Giorgio Nehme con il quale ad oggi fa coppia fissa.

Nella prima puntata di Temptation Island, l’atteggiamento di Aurora Betti, che dopo pochissimi giorni se ne andava già in giro mano nella mano con il tentatore, le è costato una pioggia di critiche. Critiche che la ragazza laziale ha rispedito al mittente in un post su Facebook nel quale ha anche criticato pesantemente Gianmarco, uno che succhia soldi per farsi mantenere. Ecco il post della concorrente di Temptation Island.

TEMPTATION ISLAND, LA TENTATRICE MARINELLA VS TERESA CILIA: SEMBRA UN CRICETO

Magari, mentre c’è gente che scrive e commenta per due lacrime buttate qui e lì, Gianmarco è a farsi i fatti suoi altrove come da copione. Sta piangendo un po’ troppo, non pensate? O forse piange perché starà pensando a chi succhiare soldi per farsi mantenere ora.
I programmi televisivi li fanno proprio per voi, che credete ancora all’asino che vola. Avrei potuto piangere anch’io e lui di risposta sarebbe con una ragazza, così ora tutti dalla mia parte, no?
Aprite gli occhietti. E per la cronaca, di pattume in giro ce n’è tanto in quanto a donne, ma sicuramente non si tratta di me. Avete madri, figli e sorelle che la mia vita e i miei valori se li sognano. Per favore.
Ricordatevi che uscire con un ragazzo in quel contesto è la base del gioco e che nella vita, purtroppo, si incontra gente come Gianmarco, che ti leva anche le mutande e che davanti alle telecamere piange per due apprezzamenti. Noi ridiamo come pochi, smettetela.
Ridicoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>