Maria De Filippi si infuria a Uomini e donne, ecco perché

di Eleonora Costa 252 views0

Maria De Filippi si arrabbia di rado e proprio per questo, quando succede, le sue sfuriate fanno sempre notizia. La conduttrice di Uomini e donne si è arrabbiata moltissimo nel corso dell’ultima puntata del programma dedicata al trono Over, dame e cavalieri. Vittima della sua furia il cavaliere Giuliano Giuliani, presenza fissa del programma di canale 5 ormai da tanto tempo.

Maria De Filippi si è molto infastidita per il comportamento dell’uomo ed è intervenuta apposta, lei che di solito lascia sempre parlare gli altri, per attaccarlo in modo piuttosto diretto. In silenzio Giuliano che probabilmente si è accorto di essere nel torto. Ma facciamo un passo indietro per capire bene la situazione.

Al centro dello studio siede Remo, che non sta per niente simpatico ai due opinionisti Tina e Gianni che lo accusano di essere alla ricerca di una quarantenne, lui che di anni ne ha più di sessanta. In studio per lui arrivano due signore: una delle due, Settimia, è una signora un po’ abbondante che viene subito scartata da Remo, al pari dell’altra signora. Entrambe, dice lui, non rispecchiano il suo ideale di bellezza.

A quel punto Tina e Gianni si scatenano e Maria De Filippi, che già aveva notato Giuliano ridere in faccia alla signora Settimia una volta entrata, si arrabbia moltissimo: “Non facciamo il processo solo a Remo perché io ho visto Giuliano ridere in faccia alla signora Settimia per il suo Lato B”. E ancora, rivolgendosi a Giuliano: Credimi che tu non sei Brad Pitt e forse prima di prendere in giro le altre persone dovresti guardarti allo specchio“. Maria De Filippi è davvero arrabbiatissima e conclude dicendo che il comportamento di Giuliano è stato una delle cose più cafone che un uomo possa fare.

Momenti di imbarazzo, con Giuliano zitto al posto suo e Maria De Filippi che si è poi scusata con la signora in questione, giustificando la sua reazione dietro al fatto che alcune cose le fanno proprio saltare i nervi…

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>