Kate Middleton, Elizabeth il nome del secondo royal baby secondo i bookmakers

di Fabiana 58 views0

Sarà femmina e si chiamerà Elizabeth. Questo almeno è quanto emerge dalle quote lanciate dai bookmakers inglese in vista della nascita del secondogenito di Kate Middleton e del principe William.


Ormai si siamo quasi: il parto è previsto per aprile e a distanza di poco meno di una mese dal lieto evento i bookies inglesi sono scatenati.

Si punta sul fatto che il secondo royal baby sia una femminuccia: il nome Elizabeth, in onore della bisnonna paterna, la regina Elisabetta II, è una combinazione quotata a 3. Il nome Diana, in onore della nonna paterna, amatissima in patria, ma poco gradita alla Regina, si ferma invece a quota 8 (come Charlotte), mentre Victoria è dato a 15 e Alexandra o Mary a 25. E se fosse un maschio? In questo caso, anche se le possibilità sembrano basse, il nome più quotato è quello di James (a 20), mentre Arthur e Philip si fermano a quota 25.

Intanto pochi giorni fa la Duchessa di Cambridge è stata ricoverata d’urgenza per forti dolori addominali: i sintomi per far pensare a un parto prematuro c’erano tutti e la duchessa è stata prontamente portata in ospedale per rimanere sotto osservazione. Nulla di grave, solo un po’ di stanchezza accumulata nelle ultime settimane a causa dei suoi impegni ufficiali tanto che William è partito da solo per il suo ultimo impegno di rappresentanza.

KATE MIDDLETON, IL FRATELLO JAMES, È FRUSTRANTE VIVERE AL SUO FIANCO

Di certo anche la seconda gravidanza per Kate non è stata una passeggiata: come durante la gravidanza di George ha sofferto di iperemesi gravidica, in pratica una forte forma di nausea che può anche portare alla disidratazione e adesso è stata costretta ad annullare tutti i suoi impegni ufficiali. Ma mamma Kate per il royal baby è pronta a questo ed altro anche se sembra che voglia fermarsi a quota due e non avere più figli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>