Jude Law, turista nei musei a Venezia

di Emma 138 views0

Jude Law ama l’Italia e non l’ha mai nascosto: in questi giorni l’attore inglese si trova a Venezia, impegnato sul set della serie tv Sky The Young Pope con la regia del premio Oscar Paolo Sorrentino.


E dopo essersi dedicato alle riprese, l’attore ha potuto usufruire di una giornata di riposo tra un ciak e l’altro.

Jude Law si è concesso una passeggiata culturale per la città e ha fatto il turista regalandosi una bella gita fra le Gallerie dell’Accademia e il Museo di Ca’ Rezzonico, accompagnato da Toto Bergamo, direttore di Venetian Heritage. Dopo i musei ha passeggiato fra San Barnaba e campo Santa Margherita. Cappello in testa e cappotto grigio, Jude Law non ha negato un sorriso a quanti lo hanno riconosciuto e gli hanno scattato foto per le strade della città.

D’altra parte l’attore ama l’Italia e non disdegna certo fare il turista culturale: durante le riprese a Roma spesso e volentieri era stato visto passeggiare per le strade sperando nel totale anonimato. Avevano fatto il giro del web le foto dell’attore seduto su una panchina in Largo Argentina a Roma mentre leggeva un libro come un turista qualsiasi godendosi il sole della città.

JUDE LAW, VACANZE DI LAVORO A ROMA CON LA NUOVA FIAMMA

A Venezia però non era pervenuta l’attuale fidanzata, la psicologa 29enne Phillipa Coan che frequenta ormai da qualche mese a questa parte: la coppia aveva trascorso delle giornate romantiche nella Capitale concedendosi uscite e passeggiate romantiche e la storia prosegue a gonfie vele. Almeno fino a questo momento. D’altra parte la vita amorosa dell’attore sembra essere particolarmente movimentata: Law ha cinque figli, tre nati dal matrimonio con Sadie Frost, la quarta nata dalla brevissima relazione con la modella Samantha Burke e l’ultima nata dalla relazione con la cantante Catherine Harding quando la storia era già finita. 



Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>