Pierluigi Diaco, confessioni bisex: Ho amato una donna, ma a farmi soffrire di più è stato un uomo

di Ma.Ma. 439 views0

In molti si sono interrogati sulla presunta omosessualità di Pierluigi Diaco, Pigi per gli amici, che abbiamo visto nell’ultima edizione dell’Isola dei Famosi. Oggi ci pensa il giornalista a fare luce sulla sua vita sentimentale con una serie di confessioni bisex rilasciate al settimanale Chi, in edicola.

Pierluigi Diaco dice di avere molto amato una donna ma di avere sofferto moltissimo per un uomo. Le parole del giornalista naufrago all’Isola dei Famosi 10 sono piuttosto chiare e non lasciano spazio a fraintendimenti di alcun genere. Si parte con il parlare del padre, figura alla quale è sempre stato molto legato.

Ho smesso di cercare il padre nel momento in cui mi ci sono sentito. Negli ultimi anni, direi. Ora ho anche desiderio di un figlio, ma si fa con una donna. E io ho scelto dal punto di vista sentimentale e sessuale di percorrere una strada, vede, è abbastanza curioso…

VALERIO SCANU CONTRO PIERLUIGI DIACO: È UN POVERINO

Il racconto di Pierluigi Diaco continua:

Per me la dimensione erotica è molto più ricca e articolata di una definizione, io sono e sono stato tante cose insieme. Ho anche vissuto con un uomo e con una donna insieme. Dunque? Io capisco quando le persone mi criticano dicendo che non voglio svelarmi, ma questo è un tempo in cui le categorie aiutano le persone a semplificare i sentimenti, come se i sentimenti fossero materia semplice

La donna che più ha amato corriponde al nome di Irene Ghergo, ma a farlo soffrire è stato un uomo:

Mi ha fatto soffrire perché non penso che il rapporto fra due uomini o fra due donne debba passare per il ricatto del diritto pubblico…

</em

Tutte le confessioni di Pierluigi Diaco in materia di sesso sul numero di Chi in edicola…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>