Raoul Bova querela per diffamazione la ex suocera

di Fabiana 85 views0

I panni sporchi si lavano in famiglia? Non esattamente per Raoul Bova: volano stracci (pubblici) fra l’attore romano e la ex suocera, l’avvocato matrimonialista Annamaria Bernardini de Pace.


La guerra è cominciata due anni or sono dopo la rottura fra Bova e la ex moglie, Chiara Giordano, ma le cose sono degenerate e alla fine l’attore ha querelato per diffamazione la madre della sua ex.

Il motivo in realtà risale a qualche tempo fa e va ricercato nella famigerata lettera scritta Caro Genero degenerato, vai e non tornare scritta dall’avvocato e pubblicata su Il Giornale.
Anche se la Bernardini De Pace ha sempre sostenuto di rivolgersi a un suo ipotetico genero di fantasia, come fosse un cliente, è anche vero che non pochi passi della lettera sembrano chiaramente richiamare alla memoria la situazione fra sua figlia, il suo ex marito e la nuova compagna.

E dato che a distanza di un anno i rapporti fra gli ex coniugi sono non esattamente idilliaci, alla fine Bova ha deciso di querelare la ex suocera per diffamazione dopo aver tentato, invano, qualche mese fa di lanciare un appello alla tregua alla ex suocera. Certo, i due punti di vista sono assai diversi: da una parte Bova cerca di riconciliarsi con la sua famiglia dichiarando di essere spesso attaccato mediaticamente e dall’altra la Bernardini De Pace non tollera affatto come sia finito il matrimonio della figlia.

RAOUL BOVA CONTRO LA EX SUOCERA, BASTA RIPICCHE

Gli ex coniugi in ogni caso si sono rifatti una vita: Chiara Giordano ha ritrovato il sorriso accanto all’imprenditore Michele Cascavilla e Bova è innamorato pazzo della sua Rocio Morales che a dicembre lo renderà padre di una bambina anche se la coppia non ha ancora confermato la notizia.

PHOTO CREDITS|GETTY IMAGES

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>