Luca Argentero, guerra fredda a distanza con Fedez

di Fabiana 155 views0


È guerra fredda fra Fedez e Luca Argentero. Il giovane e popolarissimo rapper si è scagliato contro l’affascinante attore torinese criticandolo con un tweet al veleno dal proprio profilo Twitter. E così stando al giudizio di Fedez, Argentero risulta “simpatico come l’1% di batteria dell’iPhone”. Il motivo? Tutta colpa delle comparsate televisive di Luca Argentero che è spesso ospite nel serale di Amici e che, come tale è obbligato a diramare giudizi sui partecipanti.

Nel corso dell’ultima puntata di Amici, Luca Argentero ha dato un giudizio negativo all’esibizione di Danny La Home e di Giada Antonucci che guarda caso facevano coppia con Fedez nella squadra Blu, accusata di aver mostrato solo “fumo” da Argentero al contrario della squadra bianca degna di lode.

Il giudizio di Argentero non sembra stato particolarmente gradito a Fedez che non avrebbe apprezzato il tono e i modi con cui Argentero si è espresso trasmettendo una sana dose di antipatia. E così il rapper non ha perso tempo e si è subito scagliato contro l’attore.

LUCA ARGENTERO E MYRIAM CATANIA, LITE FURIOSA DAVANTI AL RISTORANTE

E Argentero non ha raccolto le provocazioni non commentando le accuse di Fedez, che di recente ha svelato un’inaspettata passione per Emma Marrone… D’altra parte l’attore si è sempre distinto per l’educazione e la riservatezza anche se spesso e volentieri si trova inconsapevolmente al centro del gossip a causa del burrascoso matrimonio con Myriam Catania.

Secondo le indiscrezioni la coppia sarebbe perennemente sull’orlo della rottura (voci che trovano anche in certo fondamento nei litigi furiosi della coppia colta dai paparazzi), anche se in realtà entrambi hanno sempre continuato a smentire.

Photo Credits | Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>