Striscia la Notizia svela il vincitore di Masterchef, Carlo Cracco attacca Canale 5

di Emma 295 views0

Stefano vince Masterchef 4: a rivelarlo con due giorni di anticipo rispetto alla messa in onda della finalissima in onda giovedì sera su Sky Uno è stato il servizio scoop di Striscia la notizia.

D’altra parte il tg satirico di Canale 5 aveva ampiamente annunciato la notizia nel pomeriggio: in molti avevano pensato che si trattasse di una bufala, ma in serata è arrivata la conferma. Ficarra e Picone hanno lanciato il servizio Max Laudadio si trasforma in veggente e fornisce la classifica finale del talent culinario: Stefano Callegaro vince Masterchef. Nicolò è il secondo classificato, Amelia la terza.

Per sapere se lo spoiler corrisponde a verità non resta che attendere la finale di giovedì, ma è pur vero che Canale 5 adesso rischia di dover pagare una penale salata a Sky Uno. Intanto il servizio mandato in onda ha scatenato l’ira di Carlo Cracco, uno dei giudici del talent.

Il rispetto dei telespettatori deve venire prima di tutto. Invidia e ripicche lasciamole fuori please.

Ha scritto lo chef senza fare giri di parole e lasciando intendere che Mediaset sia stata spinta dall’invidia per gli ascolti del cooking show. Alla protesta via Twitter di Cracco si è unito anche Bruno Barbieri, altro chef della giuria.

Il popolo di masterchef e tutti noi siamo sconcertati per il gesto irrispettoso da parte striscia la notizia.

Ha scritto Barbieri. E dopo uno spoiler decisamente poco onorevole, Striscia ha anche lanciato il secondo scoop: sembra infatti che il regolamento sia stato infranto. Pare infatti che il giovane Nicolò (stando ad alcune segnalazioni del pubblico), abbia lavorato per oltre un anno al Sadler, noto ristorante pluristellato di Milano e attualmente lavorerebbe proprio per Carlo Cracco.

CRACCO CRITICATO PER L’AMATRICIANA

Dato che il programma è registrato, Nicolò potrebbe anche essere stato assunto dopo la fine della trasmissione, ma è pur vero che il regolamento è chiaro: i partecipanti non devono essere cuochi professionisti e non devono aver lavorato in cucina per oltre sei mesi. Regola evidentemente non rispettata da Nicolò. Di certo anche lo scorso anno la finale della trasmissione è stata travolta dalle critiche a causa della presunta vittoria pilotata di Federico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>