Raffaella Fico, la nuova fiamma è Alessandro Moggi

di Ma.Ma. 743 views0

C’è stato un momento nel quale Raffaella Fico era assoluta protagonsita del gossip. La storia con Mario Balotelli, con la successiva nascita di Pia e la guerra a distanza per il riconoscimento della figlia da parte del giocatore, ha tenuto banco per mesi in tv e su internet, oltre che sulle riviste cartacee. Successivamente la napoletana ha fatto parlare di sé per la storia d’amore con Gianluca Tozzi che però è terminata a un passo dall’altare: oggi si scopre che Raffaella Fico è in love con Alessandro Moggi, solo che ci tiene a mantenere riserbo sulla sua vita sentimentale: cosa sarà mai successo?

Probabilmente dopo la troppa esposizione mediatica Raffaella Fico ha capito che vivere per un po’ lontano dai riflettori non è così male. Anche perché la querelle a distanza con Mario Balotelli, durata tra tira e molla un paio di anni abbondanti, non le aveva fatto fare oggettivamente una bella figura. La napoletana saltava da un programma televisivo all’altro per raccontare particolari intimi della sua gravidanza, per accusare il padre di sua figlia di non esserci, per parlare di figli aventi diritto a viaggiare in prima classe (vi ricordate la polemica dopo una intervista rilasciata in tv?).

Con Gianluca Tozzi, arrivato di lì a poco, la storia non è cambiata con interviste e foto sui social per annunciare un matrimonio che poi in realtà non è mai avvenuto, visto che i due si sono lasciati. Oggi Raffaella Fico è forse cresciuta, capendo che mantenere privata la vita sentimentale si può anche fare e non è peccato. E al settimanale Chi che le chiede lumi su Alessandro Moggi, procuratore sportivo nonché figlio dell’ex dirigente della Juventus Luciano Moggi, risponde:

Preferirei non parlarne. Ma è un bel momento

Così ci piace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>